Bagno: quale colore scegliere per le pareti?

Data News: 
Giovedì, 22 Ottobre, 2015 - 14:00

Scelti i mobili? Scelti i sanitari? E i rivestimenti? Bene, ora serve un'altra decisione importante: di che colore dipingere le pareti del bagno?

La prima scelta, quella più classica, è quella di puntare sul classico bianco. Non si sbaglia praticamente mai, ma di certo non possiamo definirla una scelta “personale” né tantomeno “coraggiosa”. Il consiglio che ci sentiamo di dare è quello di osare un po', cercando un colore che riesca a mostrare il gusto di chi vive quello spazio, un po' come si fa con le altre stanze della casa.

Gli accorgimenti da prendere sono pochi ma fondamentali. Prima di tutto è necessario tenere in considerazione il colore dei mobili scelti, in modo da non ritrovarsi con accostamenti improbabili. In secondo luogo consigliamo di verificare la resa dei colori “papabili” sia con la luce naturale che con quella artificiale, accortezza dovuta al fatto che spesso il bagno ha una illuminazione particolare, più funzionale e meno soffusa, cosa che potrebbe falsare un po' le condizioni cromatiche.

Ci sono poi alcuni fattori legati alla coerenza tra colore e stile del bagno. 
Per un bagno classico la scelta ricade prevalentemente su tinte neutre come il beige e il grigio, optando per un il bordeaux se si intende avere elementi a contrasto. 
Il bagno moderno lascia decisamente più libertà di scelta, con la possibilità di passare dal verde al blu per un bagno dal carattere deciso o optando per una paletta di colori come tortora o carta da zucchero per una stanza più neutra. Anche il nero, solitamente evitato nelle altre parti della casa, potrebbe essere una soluzione per creare contrasto su alcune selezionatissime pareti. Se si sceglie lo stile nordico allora lo spettro dei colori possibile subisce una leggera modifica, con una prevalenza di tinte pastello e piuttosto chiare.

Il vostro bagno è arredato con mobili in legno (magari sverniciato) e altri materiali naturali? Per voi amanti dello shabby chic i colori giusti sono lavanda, tortora e verde salvia.

Ma parliamo un po' delle dimensioni. Il colore delle pareti, se scelto bene, può aiutare molto a riequilibrare la percezioni di un bagno un po' angusto, rendendolo così più spazioso alla vista. Le opzioni possibili sono due: una tinta pastello blu o verde per l’intera stanza (lavorando magari sulle variazioni tono su tono) oppure il classico bianco, reso eventualmente più particolare da un’unica parete dipinta con un colore molto acceso. Fidatevi di noi: sbagliare colore in questi casi potrebbe ulteriormente aggravare la situazione, rendendo il bagno ancora più piccolo di quel che è.

Un altra domanda può essere fondamentale: come utilizzate prevalentemente il bagno? Potrà sembrare strano ma già la presenza di una doccia o di una vasca è indicativa per una scelta cromatica adeguata. La doccia ci riporta infatti a un utilizzo veloce, magari al mattutino appena alzati. La vasca ci fa pensare al bagno rilassante di fine giornata, con candele e profumi. La scelta dei colori perfetta deve quindi tenere conto anche di queste caratteristiche.

Tutto chiaro?

Non vi resta che armarvi di mazzette colori e decidere!